Crea sito

Autore Topic: Tutta colpa dello sport 2 (?)  (Letto 1449 volte)

Offline TheMuscleGG

  • Newbie
  • *
  • Post: 242
    • Mostra profilo
Tutta colpa dello sport 2 (?)
« il: 16 Aprile 2016, 19:55:00 »
Salve a tutti, mi chiamo Alessio, ho 11 anni, e voglio raccontarvi una storia straordinaria. Vedete, io ho pochi amici, ma due migliori amiche... e che amiche! Entrambe hanno un particolare: sono muscolosissime! Eliana va in palestra, e Marianna fa ginnastica. Io di mio sono molto deboluccio, e mi piacciono entrambe. Ma preferisco tenerlo per me e restare amico di tutte e due. Ho sempre pensato che entrambe fossero davvero in forma, sopratutto Marianna. E invece con mia enorme sorpresa, Eliana cresceva molto più in fretta! Un anno fa circa per esempio ci fu un episodio davvero sfizioso. La maggior parte delle volte facciamo quello che vogliono loro, dato che sono due d'accordo contro uno che vorrebbe fare altro. Infatti quella volta andammo come spesso accade a fare compere. Io arrivai all'appuntamento un po' tardi e stavano aspettandomi parlando di un avvenimento recente.
"Sai Marianna, la settimana scorsa sono stata dal mio fratellone, e lì ho misurato i miei bicipiti."
"Davvero, e quanto erano? 19? 20 cm?"
"Si, come no, forse i tuoi. I miei erano più di 23 cm!"
"Ma và, non ci credo."
"Ah, no?" Flesse il suo bicipite tirando in su la manica. Da infarto!
"Stamattina li ho misurati di nuovo: 24 cm."
Sul viso di Marianna notai subito un po' di gelosia.
"Sarà. ma sicuramente non hai delle cosce come le mie." Disse Marianna flettendo un quadricipite strappando in parte il suo jeans!
"Oh, ma guarda. L'ho fatto di nuovo. Forse dovrei comprare qualche nuovo pantalone."
"Pensavo lo stesso."
Entrammo quindi nel centro commerciale e subito ci fermammo nel primo negozio d'abbigliamento che trovammo. Le due chiesero alla commessa di poter provare qualche jeans attillato. Uscite entrambe dai camerini notai subito come le cosce delle mie amiche fossero grosse e tenevano a stento quei jeans!
"Mi raccomando Marianna, non strappare anche questi."
"Non preoccuparti, li ho presi un po' più grandi di quelli di prima. Signorina, per favore, può misurare quanto è di cosce?" Marianna flesse i quadricipiti che stavano a stento in quel pantalone!
"Beh, complimenti cara, sono 36 cm!"
"Sentito Eliana? 36 cm di quadricipite."
"Signorina, può misurare anche i miei?"
Eliana si sforzò parecchio e flettendo riuscì a strappare i pantaloni!
"Imbrogliona, hai preso dei jeans di taglia piccola!"
"Non è vero, sono della tua stessa taglia... ma a quanto pare dovrò comprarne di più grandi."
"Ragazza mia, hai delle cosce incredibili, sono 38,5 cm!"
Io dal canto mio ero in estasi! Eliana era felicissima, tranne per il fatto di dover pagare un pantalone inutile, e Marianna sembrava furiosa. Per un po' restammo in silenzio, ma poi le passò e ci godemmo il resto della giornata al centro commerciale.
In realtà ci sarebbero davvero tante esperienze da poter raccontare, ma mi limiterò alle più interessanti. Qualche mese dopo l'accaduto appena descritto, Eliana e Marianna erano diventate davvero muscolosissime! Mi bastava guardarle per andare in estasi! Eliana in modo particolare, aveva dei muscoli enormi! Specialmente le braccia. Una volta tornammo a quel centro commerciale, e andammo addirittura nello stesso negozio perché Marianna aveva bisogno di stivaletti nuovi... o almeno questo è quello che ci disse. Capimmo ben presto che quello che voleva era un'altra sfida con Eliana.
"Allora Eliana. Tu non compri qualche cosa? Perché non provi anche tu degli stivaletti?"
"In effetti questo paio sembra proprio bello."
Le due andarono a misurare gli stivaletti. Marianna uscì per prima e i suoi polpacci stavano a stento in quegli stivali! Eliana però non usciva, e un po' ci preoccupammo.
"Eliana tutto bene?" chiesi.
"Ehm... si, è che..."
"Che c'è? Posso entrare?"
"No, no! Ora esco..."
Uscì con aria dispiaciuta.
"Che è successo?"
Appena si girò, capimmo. Aveva strappato gli stivali con i polpacci! Io ero eccitatissimo! Marianna, anche stavolta era furiosa. Si avvicinò un commesso (maschio stavolta).
"Ehi, scusami... f-forse hai bisogno di stivali fatti su misura! P-posso prendere le misure?"
"Oh, va bene. Proprio qualche giorno fa mio fratello mi ha misurato di nuovo il bicipite: 61 cm!" Disse flettendo. Il commesso lo guardò con uno sguardo famelico e con la bava alla bocca e subito volle misurarlo di persona.
"Scusi, ma non doveva farmi degli stivaletti? Che c'entra il braccio?" Lo disse sorridendo. Non capì se per essere gentile o perché sapeva che quell'uomo era pazzo dei suoi muscoli.
"Ah, s-si, è vero. Ah, ah."
Così tornò al polpaccio, e dopo averlo tastato per bene: "57 cm! Eccezionale!"
"Grazie."
"Ehi, commesso!" Marianna gridò infuriata.
"Perché non misura pure i miei?" Dicendolo si sforzò all'inverosimile e strappò anche lei gli stivali!
Il commesso ora aveva occhi solo per i polpacci di Marianna e subito le andò incontro.
"S-sono... vediamo... 56 cm! Anche tu sei eccezionale!"
"Cosa?! Perdo ancora? Non è giusto! Ma almeno è solo un centimetro, posso batterti quando voglio!"
"Oh, si trattava di questo? Allora aspetta che mi sforzo al massimo. Il polpaccio di Eliana divenne ancora più grosso (!!!) e flesse anche i quadricipiti fino a strappare un pochino i pantaloni! Il commesso si precipitò sui suoi polpacci col metro già pronto.
"O mio dio! Sono 60 cm!!!"
Eliana era straordinaria, e mi accorsi che un sacco di gente si era fermata a guardare. Tutti esterrefatti. E come biasimarli?
"Ehi, Alessio. Ti va di toccarli?"
"Eeeeh?" Già, mi uscì davvero. Felicissimo e sorpresissimo allo stesso tempo.
"P-perché vuoi che lo faccia?"
"Tu non vuoi farlo?"
Mi zittì con quelle parole. Mi avvicinai titubante, anche se in realtà non vedevo l'ora di poterla ammirare!
Marianna era ancora più furiosa, io iniziai a sudare. Le toccai i polpacci e non mi importava di essere osservato. Le chiesi di poter toccare anche i bicipiti, e lei acconsentì felicissima! Erano di puro marmo, forse più duri! Forse avrei dovuto chiederle di fidanzarci, ma mi mancò il coraggio. Però da quel giorno, ancor più di prima, non riuscivo a smettere di pensare ai suoi muscoli! Quando ormai compimmo 12 anni, ci fu un episodio molto bello! Stavolta andammo al bowling con qualche altro amico. C'erano anche le compagne di ginnastica di Marianna. Mamma mia, anche loro avevano dei muscoli fantastici! Ma Eliana era di un altro pianeta, come del resto rispetto alle altre, pure Marianna. Al bowling, Eliana ci raccontò di una sfida fatta qualche giorno prima col fratello.
"Io avrei vinto se il mio bicipite fosse stato grande quanto un pallone da calcio."
"E... hai vinto?"
"Giudica tu."
Flesse quel... beh, si, quel pallone da calcio! Tutte le ragazze iniziarono a toccarlo esterrefatte, i maschi imbarazzati, alcuni lo fissavano, altri flettevano i propri muscoli rendendosi conto che non potevano raggiungere nemmeno la più debole delle ginnaste lì presenti, figurarsi Marianna o Eliana! Marianna si avvicinò a Eliana con un sorrisetto malizioso sulle lebbra.
"Eliana, che ne dici di una sfida?"
"Che tipo di sfida?"
"Sono stata ispirata da tuo fratello. Facciamo così, vinci se i tuoi polpacci sono grandi quanto una palla da bowling."
"E quanto è grande?"
"Grossomodo come un pallone da calcio."
"Uhm... va bene. Ma cosa si vince?"
"Tu cosa vuoi?"
"Beh, vediamo... oh, se vinco io, tu mi farai i complimenti ai muscoli per una settimana!"
"Va bene... ma se vinco io, tu smetterai di allenarti per una settimana."
"Perché vuoi questo?"
"Tu perché vuoi i miei complimenti?"
"Mm... va bene, non importa."
Prendemmo le scarpe da bowling e andammo alla pista assegnataci. Arrivati, prima di cominciare la partita, eravamo tutti concentrati sulla sfida più importante della serata: Eliana quindi iniziò a flettere i polpacci all'inverosimile! Quanto erano grossi, definiti... muscolosi!!!
"Ma un attimo... qui qualcuno ha un metro?"
In effetti, nemmeno Marianna sapeva che avrebbe poi proposto la sfida. La stessa Marianna chiese quindi a una amica di andarlo a comprare.
"Ehi, Alessio. Vieni qui."
"Uh? C-che c'è?"
"Potresti toccarmi i polpacci?"
Eccome! Pensai, ma ovviamente non lo dissi. Ma perché voleva farmi toccare sempre i suoi polpacci? E se... aveva forse una cotta per me? Le chiesi però come mai voleva che lo facessi.
"Vedi, potrei anche vincere la sfida se i miei polpacci sono effettivamente grandi almeno 60 cm. Ma... che sfizio ci sarebbe se poi il polpaccio non fosse muscoloso davvero? Se non fosse duro?"
Tra me e me pensavo, e come fa a non esserlo!? Ma me ne fregai e lo toccai.
"Allora? Com'è?"
"D-durissimo... sembra un diamante!"
Senza pensarci iniziai a toccarle anche i quadricipiti.
"E quelli come sono?"
"Durissimi pure questi."
Arrivò il metro. E per fortuna, altrimenti sarei salito ancora!
"Chi vuole misurarmelo?"
Tutti i presenti del nostro gruppo si offrirono volontari, ma Marianna zittì tutti quanti.
"Fermi! Sta a me farlo!"
Un silenzio calò nel bowling, non fosse per le canzoni da discoteca che continuavano senza sosta.
"Allora, quant'è? E' inutile mentire, tanto non mi ci vuole niente a farmelo misurare da qualcun'altro."
Marianna esitò un po', ma poi sottovoce... "73 cm..."
"Allora ho vinto!"
Esultò come fosse una bambina (ma forse effettivamente lo era!).
"E misurami pure i quadricipiti, per favore!"
Marianna lo fece senza esitare.
"105 cm..."
I maschi del gruppo si emozionarono e molti arrossirono, le femmine vollero toccare assolutamente quei muscoli.
Marianna, senza che Eliana lo chiese misurò anche i bicipiti.
"75 cm."
Eliana era una dea, una vera dea! Marianna aveva perso, e quindi dovette riempire Eliana di complimenti per una settimana. Agli altri, non serviva alcun tipo di costrizione. E iniziò subito, ma... non pareva lo stesse facendo perché costretta.
"Eliana... hai dei muscoli meravigliosi, davvero! Non posso fare a meno di toccarli, e se me lo permetterai, vorrei misurarteli tutti i giorni!"
Eliana l'abbracciò, e dopo qualche altro complimento da parte di tutti, giocammo a bowling, anche se eravamo tutti distratti dall'esperienza appena vissuta. E Eliana riuscì a batterci pure a bowling. Ci credete o no che è una dea?
"Mi sono divertita molto. Tra qualche giorno mi rivedrò con mio fratello, e sicuramente vincerò la scommessa. Bicipiti grandi almeno 80 cm... che dite, ce la farò ad avere pure dei polpacci così?"
Chiese a entrambi. Secondo voi, cos'altro potevamo risponderle?
« Ultima modifica: 17 Aprile 2016, 18:42:15 da TheMuscleGG »



Offline marcoscafu

  • Full Member
  • ***
  • Post: 598
    • Mostra profilo
Re:Tutta colpa dello sport 2 (?)
« Risposta #1 il: 17 Aprile 2016, 04:46:26 »
buono!!! dai continua che eliana e marianna mi piacciono