Crea sito

Autore Topic: La mia amica  (Letto 7332 volte)

Offline BellyPunchLover

  • Beginner
  • Post: 12
    • Mostra profilo
Re:La mia amica
« Risposta #15 il: 20 Marzo 2019, 01:00:08 »
Onesto, la fantasia che metti all'interno mi piace da morire! Ti prego continuarla, mi ha preso un botto!

Offline scorpiomilo

  • Newbie
  • *
  • Post: 228
    • Mostra profilo
Re:La mia amica
« Risposta #16 il: 31 Dicembre 2019, 18:26:24 »
Quando riaprii gli occhi vidi il dolce viso di Roberta a pochi centimetri dal mio.
sembrava preoccupatissima.

"Amore, amore...svegliati...oh grazie al cielo"

Lì per lì non capivo cosa stava succedendo, ero sul letto della nostra camera,
mi pareva di essere stato in bagno fino a poco prima.
Poi arrivranono simultaneamente due sensazioni, un forte dolore all'occhio e alla mandibola
e poi il ricordo di lei, Giulia, che alzava i pugni minacciosa nei miei confronti.

I pensieri correvano veloci, la sega, i muscoli di Giulia, Roberta che ci scopre, poi il buio.
Istintivamente feci per tirami su i pantaloni, ricordando vagamente di essere stato in condizioni patetiche poco prima,
ma evidentemente qualcuno aveva già provveduto per me.

Mentre guardavo Roberta con sguardo interlocutorio la vergogna prese il sopravvento,
da ciò che ricordavo Roberta non era stata felice di vedere quella scena, per usare un eufemismo.
Eppure ora sembrava stranamente preoccupata più che arrabbiata.

Pur avendo paura della risposta, biascicai un poco convinto "Cosa è successo?"

Roberta mi guardò con un po' di compassione e poi iniziò a raccontare.

"Ero preoccupata di non sentirti tornare dal bagno dopo così tanto tempo, così mi sono avvicinata e ho sentito ansimare.
Ho pensato che stessi poco bene ma quando sono entrata ho trovato Giulia che...bè...ti stava facendo una sega. Questo te lo ricordi vero?"

Abbassai lo sguardo e non riuscii a dire una parola.

Così continuò

"Bè devo dire che è stata una scena buffa da vedere, avevi uno sguardo del tutto perso. Lei, lo ammetto, ci sa fare. Non ho mai vito una sega così veloce, penso che non potrei mai nemmeno lontanamente eguagliarla.
Comunque sono rimasta schifata, ma anche un po' eccitata"

"Che vuoi dire?"

"Non avevo mai visto una ragazza con tutto questo potere su un maschio. Quando ha alzato i pugni ho seriamente pensato che potesse mandarti all'ospedale. Da lì in poi non ricordi più nulla giusto?"

Ed in effetti era così,
ricordo solo Giulia caricare un pugno col destro per poi colpirmi in pieno volto.
Sforzandomi con la memoria ricordo anche di aver barcollato fino a cadere in ginocchio.
Nel frattempo Roberta e Giulia stavano parlottando

"Ricordo solo di essere stato colpito, poi più nulla..."

"Come ti dicevo ho temuto che Giulia volesse mandarti all'ospedale, dovevi vedere il braccio che aveva quando ti ha colpito. Pareva un fascio di muscoli. Dopo averti messo ko
mi ha guardato e ha fatto finta di soffiarsi sullo smalto delle unghie. Nel farlo il bicipite sul bracio è praticamente esploso. Non puoi capire, era enorme nonostante non stesse praticamente flexando.
Mi ha guardato divertita perchè probabilmente senza rendermene conto ero a bocca aperta.
Non sono lesbica, non ho mai provato interesse per un'altra ragazza, eppure quella dimostrazione di forza unita alla perfezione dei suoi muscoli mi stava facendo salire mille emozioni.

Si è avvicinata a me ed ha preso la mia mano. L'ha appoggiata sul suo addome e mi ha fatto sentire la durezza dei suoi addominali.
Sembrava di toccare dei cubeti di ghiaccio, tanto erano duri e definiti.
Senza che me ne rendessi conto aveva preso la mia testa obbligandomi ad inginocchiarmi, poi con forza l'aveva premuta su suoi addominali.
Mi venne istintivo tirare fuori la lingua ed iniziare a leccarli.
Non so quanto sarò stata in quella posizione. Mi pareva di non averne mai abbastanza.
Ad un certo punto sentii Giulia dire che tu ti stavi rialzando"

Preso dal suo racconto, in un misto tra stupore ed eccitazione, provai a riordinare le idee
"Non ho assolutamente ricordo di tutto ciò, mi ricordo solo di aver barcollato dopo il primo pugno..."

"No no, sei stato steso per almeno 5 minuti. Hai ripreso i sensi, per così dire, solo dopo un bel po'... ma si vedeva che eri messo male.
Già si notava l'occhio nero ed eri più di là che di qua, con un solo pugno.
Giulia mi tirò in piedi e mi parlò all'orecchio. Scusami,a more non avrei dovuto ma..."

"ma cosa?" chiesi senza capire...

"Giulia mi propose un gioco. Mi disse che sapeva di piacermi. Che non era la prima volta che una ragazza etero diventava lesbica per lei. Lì per lì non ci credetti ma dovevo ammettere che il suo corpo
era perfeto, che era impossibile dirle di no, maschio o femmina che fosse. Così mi disse che se avessi resistito alla sua seduzione se ne sarebbe andata lasciandoci in pace, in caso contrario ti avrebbe mandato all'ospedale.
E così iniziò... ho provato, davvero, a resisterle ma...ma... ha iniziato togliendosi tutto quello che poteva togliersi, era uno spettacolo di muscoli, glutei di marmo, dorsali sviluppati, addominali perfetti, quadricipiti allucinanti.
Ebbi l'istinto di toccare quel ben di dio ma lei disse che se lo avessi fato avrei perso il gioco. La preoccupazione per le tue condizioni fu più forte dell'attrazione sessuale e riusci a resistere. Fino a quando non usò
quel bicipite pazzesco. Finora lo aveva volutamente tenuto "nascosto". Ma quando mise il braccio sotto il mio naso e disse "non vorresti baciarlo?". Ed iniziò a flexare e a baciarsi il suo stesso bicipite. Il tutto a due centimetri dalle mie labbra.
Non ho potuto resistere. penso di essere venuta 3 volte mentre glielo baciavo. Lei mi ha guardato con falso stupore e ha detto che ti avrebbe messo ko"

Ero allibito, senza accorgermene ero di nuovo sul punto di raggiungere l'orgasmo nonostante nessuno mi avesse toccato.
mi toccai la mandibola e sentii un dolore lancinante, in un certo senso avevo intuito il seguito.

"giulia ti prese per le ascelle come fossi un fantoccio e ti mise in piedi davanti a lei, poi mi sorrise chiedendo se un uppercut potesse andare bene,
non ho fato in tempo a rispondere che ha iniziato a roteare il braccio, il resto lo puoi immaginare..."

Con un ultimo barlume di dignità,chiesi "Ma non hai provato a fermarla?" Cosa stavi facendo?"

La sua risposta fu interlocutoria "Davvero vuoi saperlo?"
« Ultima modifica: 31 Dicembre 2019, 18:37:59 da scorpiomilo »

Offline fitnessizzato

  • Beginner
  • Post: 41
    • Mostra profilo
Re:La mia amica
« Risposta #17 il: 01 Gennaio 2020, 15:02:17 »
storia stupenda, spero di non aspettare troppo per leggere il continuo : )

Offline scorpiomilo

  • Newbie
  • *
  • Post: 228
    • Mostra profilo
Re:La mia amica
« Risposta #18 il: 02 Gennaio 2020, 10:22:01 »
vedrò quello che riesco a fare aahahha

Offline BellyPunchLover

  • Beginner
  • Post: 12
    • Mostra profilo
Re:La mia amica
« Risposta #19 il: 09 Gennaio 2020, 13:45:36 »
È diventata UFFICIALMENTE la mia storia preferita, aspetto con ansia. Anche se ci metterai tempo, ne varrà la pena se continui a metterci tutte queste idee e continui a scriverla così bene! Complimenti!!

Offline scorpiomilo

  • Newbie
  • *
  • Post: 228
    • Mostra profilo
Re:La mia amica
« Risposta #20 il: 13 Marzo 2020, 12:05:32 »
Roberta prosegui' il racconto.

"Un attimo prima che ti colpisse sono tornata in me e ho urlato con tutta la mia forza,
l'ho supplicata singhiozzando"
Qualcosa ho ottenuto perchè Giulia ha fermato il suo pugno che stava roteando da qualche secondo proprio ad un centimetro dal tuo mento.

In pratica lo ha appoggiato al mento e ti ha tenuto su col pugno. Tu eri completamente ko.
mentre ti teneva il quella posizione ha iniziato a flettere il bicipite.

Mi ha guardato con sguardo imbronciato e poi con voce da bambina mi ha detto che...

-----

"Dai Roberta...ma non vedi che muscolo piccolino che ho? Che vuoi che succeda con un pugnetto?"

Più lo fletteva e più diventava grosso e definito. Era pazzesco

Ma lei continuava

"Dai è piccolino..."

Io ho iniziato a piangere "Ti prego, se lo colpici con tutta la tua forza lo ammazzi"

Giulia ha fato un sorrisetto di fint stupore e poi ha detto:
"Dici? Proviamo con un decimo della forza..."
Non ho fatto in tempo a obiettare che ha abbassato di slancio il pugno che ti teneva il mento e poi ha esploso un uppercut devastante,
anche se da posizione molto scomoda. Il colpo ti ha alzato di almeno 20 centimetri da terra.
Ho visto uno spruzzo di sangue e qualche dente che volava.

Ho urlato con gli occhi spalancati mentre crollavi a terra privo di sensi.

Giulia ti ha guardato con faccia sorpresa, si è messa la mano davanti alla bocca e ha solo detto "Ops" poi è scoppiata a ridere.

Prima che potessi fare qualcosa per aiutarti, si è avvicinata a me e mi ha detto che avrebbe voluto usare tutta la forza ma che le piaceva vedermi piangere e così ti aveva dato una possibilità di salvezza.

Mi ha chiesto di incontrarci il giorno dopo, la eccitava l'idea di sottomettere una ragazza al punto tale da farla piangere. Ci saremmo sfidate in una serie di prove di forza e se fossi riuscita a resisterle anche solo una volta ti avrebbe lasciato stare.

Mi vergogno un po' a dirlo ma anche se ero spaventata dalle conseguenze di tutto ciò restavo comunque affascinata dal suo fisico.,

Giulia iniziò a farsi sempre più vicina, mi accarezzò i capelli e poi mi iniziò a sussurrare nelle orecchie:

"per prima cosa facciamo un po' di wrestling, poi qualche sfida a braccio di ferro...potrai usare anche due braccia se vuoi..."

"e poi..." e nel dirlo iniziò a leccarmi il lobo dell'orecchio

"ho intenzione di provare con te il potere dei miei muscoli".

Le gambe iniziarono a tremarmi, penso di avere avuto gli occhi in su e la bocca semi aperta.
La vista doveva essere molto ridicola perchè Giulia smise di leccarmi l'orecchio e scoppio' letteralmente a ridermi in faccia.

"HAHAHHAHA dovresti vederti...ma che faccia hai? Ti eccito? e non sto nemmeno flettendo i muscoli..cioè...se ti faccio vedere i bicipiti ora che fai? Vieni?"

Ho provato a rispondere che probabilmente aveva ragione ma mi uscì solo un rantolo di piacere misto a paura tipo "ohh aaaaahh ggh"

"Hahaha sei sull'orlo...puoi resistere a tutto ma non alla mia posa di doppio bicipite, quella è troppo per chiunque, ho fatto sborrare almeno 70 ragazzi così...ah e pure una decina di ragazze ahahah"
Mentre diceva tutto ciò mi sforzai di distogliere lo sguardo e ti vidi ancora a tera, completamente ko.
Quella vista se possibile mi eccitò ancora di più.

Gulia mi prese il mento col dito
"Ehy, io sono qui...sei pronta a godere?
Con un movimento repentino esplose prima un flex clamoroso del braccio destro.
Era enorme, sicuramente durissimo.
Giulia lo avvicinò alle mie labbra come per farmelo baciare ma poi lo allontanò ed alzò l'altro braccio.
Anche quello esplose in un flex divino. Giulia finse di leccarlo ma poi abbassò anche quello.

ero ormai in estasi, bastava un niente per farmi raggiungere l'orgasmo.

Giulia si guardò entrambe le braccia e iniziò ad alzarle dicendo "arriva il doppio flex....pronta? Supplicami"

Biascicai qualcosa di poco comprensibile e vidi Giulia che rideva di gusto "mamma mia, che sfigata ma lol"

Anzichè il tanto sperato doppio flex mi rifilò un doppio dito medio con sguardo da bimbetta stronzetta.

Mi si avvicinò di nuovo all'orecchio e mi fece una piccola pernacchia

Poi uscì dalla porta col dito medio alzato alle sue spalle e dicendo "ci vediamo domani sfigata".

Senza rendermene conto stavo tremando, e non per la paura...


Offline BellyPunchLover

  • Beginner
  • Post: 12
    • Mostra profilo
Re:La mia amica
« Risposta #21 il: 20 Marzo 2020, 03:23:19 »
Il bello della quarantena è che certe storie continuano hahaha, complimenti, mi piace sempre di più!

Offline girlsarms

  • Newbie
  • *
  • Post: 51
    • Mostra profilo
Re:La mia amica
« Risposta #22 il: 31 Marzo 2020, 12:10:50 »
storia straordinaria davvero.. l'idea di una ragazza presuntuosa, arrogante e sicura di se con muscoli d'acciaio è una delle mie fantasie preferite  ::) spero davvero tu riesca ad andare avanti perchè stai facendo davvero un gran lavoro!
seguitemi su Instagram: @strongirls_world

Offline BellyPunchLover

  • Beginner
  • Post: 12
    • Mostra profilo
Re:La mia amica
« Risposta #23 il: 11 Maggio 2020, 20:32:47 »
Quanto manca al continuo? Hahahahahah scusa ma sono un po' ansioso di leggere il seguito :D