Author Topic: Sofia  (Read 2648 times)

Offline Untore

  • Beginner
  • Posts: 2
Sofia
« on: 10 May 2019, 18:05:53 »
Sofia
Quello che sto per raccontare mi è successo realmente proprio per questo camufferò il nome della diretta interessata.
Era il 2016 non vedevo da un po' mia cugina Sofia era ormai da tempo che non eravamo in contatto. Vedete lei è mia cugina di secondo grado, la cugina di mia mamma insomma.
Io e Sofia da piccoli non eravamo molto attaccati io sono più grande, io e lei ci passiamo solo 2 anni, quindi essendo maschio e femmina non ci eravamo mai trovati. Al nostro primo ritrovo eravamo ad una comunione di suo fratello più piccolo, io vestito elegantissimo, lei vestita... Vorrei dire una bomba ma non è assolutamente vero... Era diciamo normale classico vestitino con calze nere... Non affascinava per nulla...
Sofia da quando mela ricordo non era una bella ragazza, ma crescendo si era sviluppata parecchio, si iniziavano ad intravedere due belle tette sode e un viso molto affascinante capelli corti bruni e 2 occhi scuri penetranti e delle labbra sottili, che sembrava ti volessero mangiare da un momento all'altro. A 16 anni aveva un fascino molto apprezzato.
Dopo la comunione del fratello mia madre riprese i rapporto con suo zio e proprio per questo un giorno ci invitarono al mare con loro a Savona, già la mia voglia di andare era pari a 0, in più mia mamma mi disse che dovevo dare una mano con il trasloco quindi ero indispensabile. Io non sono prestante ma ho il mio fisichetto 2 nei bicipiti e due spalle abbastanza ampie. Ma non sapevo che in quei giorni il mio "fisico" stava per essere sopraffatto.
Nel trasloco ero indispensabile perché il papà di Sofia non c'era e allora ero l'unico uomo, mia mamma fa fatica a sollevare pesi e la mamma di Sofia ancor di più. Allora all'uscita della macchina a me e Sofia ci toccava scaricare io ovviamente da gentiluomo iniziai a prendere tutto quello più pensante lasciando a lei le cose più leggere mentre mia mamma e la sua smistavano le cose da casa. Le ultime 4 buste erano pesantissime, borse con all'interno utensili da lavoro e attrazioni da palestra, pesavano all'incirca 50 kili l'una, io purtroppo ero stanco allora chiesi auto a Sofia io presi la busta da una parte lei dall'altra e iniziammo a fare le scale, io a metà ero sudato marcio e mi fermai per rifiatare a quel punto lei mi guardò con occhi straniti e mi disse:"come già stanco?"
Allorché stizzito risposi:"ho portato tutta la roba più pesante ci credo..."
Lei mi guardo quasi con tenerezza e mi disse:" dai questa la porto io... Aspettami sotto" neanche il tempo di risponderle che alzo la busta da sola con una leggerezza tale che mi fece quasi rabbrividire e sali l'ultima rampa di scale,io scesi esterrefatto e la aspettai alla macchina, appena scese vide che aveva difficoltà di nuovo con la seconda busta e allora mi incoraggio:" dai cuginetto che cela puoi fare" nel dire queste parole prese le altre buste da 50 kili una con una mano una con l'altra, aveva una maglia molto larga ma si intravidero dei bicipiti che erano almeno il doppio dei miei. ma non ne ero sicuro dovevo accertarmi che non stessi sognando, neanche il tempo di trascinare la busta per terra che mia cugina era già pronta per un altro giro di buste. Io ero esterrefatto non aveva un goccio di sudore sulla fronte io stavo quasi per svenire. Feci una cosa di cui non vado affatto fiero le chiesi nuovamente una mano. Lei mi sorrise e mi disse:"cuginetto certo che si non ti preoccupare" oltre che il chiamarmi cuginetto mi irritava già che ero più grande di lei, ma la cosa che mi lasciava confuso era che io rimasi nuovamente sulle scale e lei salì con l'ultima scatola da sola io ero seduto sulle scale non riuscivo più a rialzarmi lei con passi svelto scese di nuovo e mi disse:"c'è ancora qualcosa" io col fiatone risposi :"per fortuna no" allora replicò:"quindi ho fatto bene a dire alle nostre mamme che ci saremmo stati qui a fare 2 chiacchere"
Io:'perché lo hai fatto scusa..?! "
Sofia:"dove essere sincera ti ho visto affiatato e volevo riposarmi un po' con te"
Butto giù il boccone e le rispondo un po' indispettito:"dai hai fatto bene... Ma come mai non sei stanca, hai portato 4 buste che peseranno 50 kili l'una!!!"
Sorrise maliziosamente cambiò anche tono di voce da tenero e gentile diventò quasi adulto:"mi sono fatta aiutare cuginetto" su queste parole si tolse la felpa, rimase in canottiera, rimasi illuminato a bocca aperta per 2 minuti. Ciò che mi si parava davanti era una sedicenne con un fisico innaturale, un viso che farebbe invidia alle modelle, senza un brufolo con un sorriso luccicante, 2 tette non enormi ma sode e 2... 2 bicipiti da urlo, saranno stati 40 centimetri un 6 pack che si vedeva già dalla canottiera e due cosce che non avevo notato prima erano muscolose a non finire. Per due minuti rimasi in silenzio spaventato, ed eccitato allo stesso tempo, lei ruppe il silenzio:"cuginetto ho messo su massa muscolare, tanta forse troppa, mi vesto sempre larga per non mostrare il mio fisico lo so sembra stupido ma a scuola tutti mi prendono in giro, come sai sono una testa calda e qualcuno lo anche menato ma non mela sento di fare lo stesso con te... Quindi che ne pensi di tua cugina..? " nel dirlo ritorno con quella voce acuta e sensuale. Il mio p*ne, stava già esplodendo non avevo mai visto così tanta bellezza, la mia passione per i muscoli era solo un'utopia e ora mia cugina di 16 anni era in piedi di fronte a me con kili e kili di muscoli... Ero rossissimo in viso il mio p*ne era quasi esploso, ma prima di rispondere volevo assaggiare anche solo per un secondo quel bicipite, allungai la mano tremante con la bava alla bocca lei si avvicinò a me, prese la mano e la accompagno sul suo bicipite e lo tese vedevo crescere un bicipite ENORME mai così grande ne vidi in vita mia nemmeno nelle migliori palestre. Quindi dissi:"wow Sofia sei sei davvero... Davvero... Fantastica"
Su quella parola rispose:"sapevo mi avresti accettata non sei come gli altri" si avvicino e mi abbracciò sollevandomi da terra e in quella abbraccio lungo un secolo venì per la prima volta ero eccitatissimo e imbarazzato non ero mai venuto per una ragazza vera ero un verginello a quell'età, ma Sofia aveva una mente matura per i suoi 16 anni e mentre mi abbracciava notò il mio pisello duro quindi scese un po' con la mano e lo toccò. A quel punto il suo sorriso si fece spaventoso:"quindi oltre ad accettarmi, ti eccito vero?" ingogliai il boccone provai a divincolatmi dall'abbraccio ma invano, a quel punto mi disse nell'orecchio:"facciamo una sfida a braccio di ferro se vinci tu, sarò tua se vinco io sarai il mio schiavo personale, a si tu puoi anche usare due mani." cavoli con una non ho speranza ma con due posso farcela, dovevo avere quei muscoli tutti per me toccarli baciarli, dovevano essere miei pensai:" accetto cuginetta" a queste parole mi posò a terra quasi inconscia di avermi sollevato e si mise in posizione su un tavolino lì sul pianerottolo, io feci lo stesso e mi Incitò parti quando vuoi, non melo feci ripetere 2 volte l'adrenalina mi scorreva nelle vene iniziai subito con 2 mani mi sentivo carichissimo alla sola idea di avere quei muscoli tutti per me... pensavo non si stesse muovendo nulla invece cela stavo facendo il suo braccio stava cedendo, era a 3 centimetri dal perdere, alzai lo sguardo lei era lì ferma con un'aria quasi stanca, fece un sorriso malizioso, fece finta di sbadigliare, questo mi fece infuriare stava per toccare terra stavo per vincere allorché Lei mi sussurrò:"scusa cuginetto" su queste parole sento una spinta tale da cadere dalla sedia e perfino a terra, aveva vinto mi aveva disintegrato. Ero a terra stanco e spaventato si mise in piedi davanti al mio corpo steso, si inginocchio mi diede un caloroso bacio sulla guancia e mi disse:"per oggi abbiamo finito Schiavetto".
Continua....



Offline Admiral

  • Beginner
  • Posts: 18
Re:Sofia
« Reply #1 on: 11 May 2019, 09:14:14 »
Ci sono dei cliché già letti più volte, ma è molto interessante.

Offline BellyPunchLover

  • Beginner
  • Posts: 12
Re:Sofia
« Reply #2 on: 03 June 2019, 19:28:20 »
A quando il sequel? Le storie vere mi appassionano tantissimo e uesta è anche scritta bene!